La vita all’estero

Qualche settimana fa mi è capitato di leggere un interessante post sul vivere all’estero.

Ognuno ha la propria storia e le proprie motivazioni per prendere tale decisione, oggi però mi piacerebbe rendervi partecipi del mio punto di vista.

Sono ormai 4 anni che ho lasciato l’Italia per trasferirmi in Giappone prima e ora in Australia e spesso mi capita di riflettere sulla mia scelta.

Prima di intraprendere questo sentiero mi sentivo intrappolato in un paese che non mi rappresentava e che non aveva chiari progetti per i suoi cittadini. Non mi piaceva la disorganizzazione del sistema, il delirio politico, la brutta situazione economica italiana, per farla breve non vedevo per me un futuro nel paese in cui ero cresciuto. Così, dopo mesi, se non anni di pianificazione, mi sono deciso e ho prenotato un volo di sola andata per quella che sarebbe diventata la mia casa per alcuni anni, Tokyo.

Quando ci si trasferisce in una nazione con usi e costumi completamenti diversi ci si sente disorientati, tutto è nuovo e non si ha nessuno con cui parlare. Ci vuole del tempo per adattarsi, anni per diventare parte integrante del nuovo sistema. È un percorso in continua salita dove nessuno è disposto ad aiutarti perché tanto sei quello nuovo che non resisterà, quello che alla prima difficoltà mollerà tutto e tornerà al proprio paese d’origine. Si deve costantemente provare a se stessi e agli altri che si hanno tutte le carte in regola per potercela fare con le proprie forze.

Si passano mesi di miseria in cui si deve risparmiare ogni singolo centesimo per pagare l’affitto, fare la spesa o comprare le medicine quando si sta male. Non ci sono i genitori, la famiglia, gli amici al proprio fianco a sostenerti nei momenti di difficoltà perché mentre qui si è svegli a lavorare loro sono a letto a dormire (e viceversa).

Un giorno però le cose cambieranno. Il lavoro comincerà a sostenerti economicamente, ti farai delle nuove amicizie, troverai casa e, se sarai fortunato, una persona con cui condividere questa nuova vita assieme. Tutti gli sforzi e i sacrifici fatti per raggiungere la tua meta tanto sognata saranno ripagati e potrai finalmente rilassarti un po’.

Se dal mio canto io penso di essere vicino al raggiungimento di questi traguardi, tante altre persone hanno appena intrapreso questo percorso e credetemi, hanno bisogno del vostro sostegno.

Ciò che spero di avervi fatto capire in questo blog, è che vivere all’estero non è facile come molti vogliono farvi credere; come per tutte le cose ci sono aspetti positivi e negativi. Significa infatti guadagnare il paese dei propri sogni e la possibilità di ricominciare la propria vita da capo. Ma significa anche non poter rivedere i propri affetti ogni qual volta si vorrà, rinunciare al Natale in famiglia, al matrimonio del proprio amico d’infanzia.

Ricordate perciò che vivere all’estero non è una questione di fortuna ma è il risultato di tante scelte fatte da una persona con una forte determinazione.

Edoardo, la tua guida in Australia

Autore: Edoardo Polo

Ciao, sono Edoardo, la tua guida in Australia!
Ad agosto 2019 mi sono trasferito a Melbourne inseguendo un sogno.
Ora mi trovo qui a vivere in un paese che ha tanto da dare e da scoprire.
Con questo blog proverò a portarvi con me durante le mie esperienze e i miei viaggi. Vi racconterò storie e vi mostrerò questa magica terra attraverso le mie foto.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...